Incipit me
Mi sono sempre piaciuti
nei racconti, quelli azzeccati
Ma, nella vita.
È capitato
Che sono stato
io Molto spesso
Un INCIPIT
di me stesso.
Un incipit
Di percorsi
Di storie
Di esperienze
Che ho lasciato altri
A vivere pienamente
Che a me l’INCIPIT
era bastato
Evocazione autosufficiente
Mi era bastato sentire
Volendo, di poter diventare
Ma che trovavo molto più originale
Quello che non potevo diventare
O laddove c’era molto da faticare
Che se fosse successo l’insuccesso
Con me non potevo protestare
Dite se volete: vigliaccheria.
però sembrava chiaro
Che se volevi cambiare il mondo
Dovevi scavare nel profondo
Nei senza successo
Nei Senza potere
Nei senza nome
Per togliere senso
E sopraffazione
Al successo, al potere, al nome.

gennaio2014